Legislazione Condominio: Sentenze


  01-06-2011

Le delibere condominiali sono nulle se hanno un oggetto impossibile od illecito

Corte d'Appello Napoli, Sez. III Civile, Sentenza del 7/04/2011, n. 1075

solo annullabile e va impugnata entro trenta giorni la delibera condominiale che decide su un punto non compreso nell'ordine del giorno.


In materia condominiale è infondata la domanda giudiziale volta a far valere la nullità delle delibere assembleari a causa dell'omessa indicazione del punto da trattare nell'ordine del giorno e del mancato raggiungimento del quorum previsto dall'art. 1136, comma 2 c.c. Siffatti vizi costituiscono vizi di annullabilità delle deliberazioni e non invece di nullità.


La nullità opera solo nell'ipotesi in cui le delibere abbiano un oggetto illecito, impossibile, estraneo alla competenza assembleare ovvero destinato ad incidere su diritti inviolabili. L'annullabilità concerne la contrarietà delle delibere alla legge o al regolamento di condominio e tra esse vi rientrano quelle che non rispettano le norme disciplinanti il procedimento di convocazione o quelle che richiedono maggioranze qualificate. Ne consegue che in quest'ultima ipotesi, essendo impugnabili solo nei modi e nei termini di cui all'art. 1137 c.c., il gravame è infondato laddove risulti proposto oltre il termine di trenta giorni da chi non sia proprietario



Scarica il documento

Allegato ->

 CorteAppello-Napoli--1075-07042011.pdf

numero verde amministratore di condominio

Studio Amministrazione Condomini e Consulenze Immobiliari

Via Raoul Chiodelli 64 - 00132 Roma
Tel 06 2424096 / Cell. 339 3331743
Fax 06 97251897

News & Leggi

Copyright © Studio Buffa Sas - Studio Amministrazione Condomini e Consulenze Immobiliari - Tutti i diritti riservati
Via Raoul Chiodelli 64 - 00132 Roma | Tel 06 2424096 / Cell. 339 3331743 - Fax 06 97251897
design & developed by www.web2touch.it


valid W3C histats socio-anaciroma