• Lunedì - Venerdì 9.00 - 18.00
  • Via Raoul Chiodelli 64, 00132 Roma RM
  • 06.2424096

Leggi e Sentenze Condominio

Costruttore inadempiente, non c' è bisogno di un mandato da parte dell'assemblea

  • Sentenze
  • visite: 1725

L'azione contro il costruttore inadempiente, perch è non ha realizzato il giardino condominiale ma anzi vi ha costruito un magazzino per sé, può essere esercitata direttamente dall'amminist

L'amministratore può agire direttamente in quanto l'azione rientra fra gli atti conservativi delle parti comuni.


Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza n. 16230, dando ragione a un condominio romano che per ben due volte, nei precedenti gradi di giudizio, aveva avuto torto per difetto di legittimazione. Per la Corte di appello di Roma, infatti, l'amministratore era privo di mandato non potendo considerarsi validamente attribuito con le ratifiche di cui a successive delibere assembleari .


Una tesi bocciata dalla Suprema corte secondo cui la costruzione di un magazzino, comportando la perdita per i condomini dell'uso di un'area condominiale, andava tutelata attraverso l'esercizio di una attività conservativa dei diritti inerenti le parti comuni , che il codice civile fra rientrare tra gli obblighi dell'amministratore. Una azione, dunque, di ripristino e non di accertamento di diritti di proprietà, per esercitare la quale non era necessario il mandato di tutti i condomini .


Un precedente importante che ha spinto gli ermellini, nel rinviare la decisione ad altra sezione della Corte d'Appello di Roma, a mettere nero su bianco anche il principio di diritto al quale il Collegio dovrà attenersi: in relazione alla denuncia da parte di un condominio dell'abusiva costruzione da parte del costruttore di una porzione di area (in uso) condominiale mediante la costruzione di manufatto di proprietà esclusiva, sussiste la legittimazione dell'amministratore di condominio ad agire giudizialmente ai sensi dell'articolo 1130 n. 4 e 1131 cc., con azione per il ripristino dei luoghi e il risarcimento del danno, nei confronti dell'autore dell'opera denunciata e dell'acquirente di essa


Fonte: Il Sole 24 Ore
Sentenza: da Guida al Diritto de Il Sole 24 Ore

  • Condividi!

by Staff